Search
prevenzione lavoro concorsi

Concorso per 2 tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro AZIENDA POLICLINICO ‘UMBERTO I’ DI ROMA

528

AZIENDA POLICLINICO ‘UMBERTO I’ DI ROMA
Mobilità (Scad. 26 marzo 2018)

AVVISO DI MOBILITA’ REGIONALE, PER TITOLI E COLLOQUIO, TRA AZIENDE ED ENTI DEL SERVIZIO SANITARIO, PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI DI COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO – TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL’AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO – BC87/17

In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 1302 del 29/12/2017 è indetto avviso di mobilità regionale, per titoli e colloquio, tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario, ai sensi dell’art. 30, comma 2 bis del D. Lgs. n. 165/2001, per la copertura di n. 2 posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro – BC87/17.
E’ garantita la parità e la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro così come stabilito dal D. Lgs. n. 165/2001.
REQUISITI DI AMMISSIONE
Per la partecipazione alla presente procedura è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
1) essere dipendente in servizio a tempo pieno e indeterminato nel profilo professionale sopra indicato presso Aziende Ospedaliere, AA.SS.LL. o I.R.C.C.S. Pubblico del S.S.R. ovvero di Istituti classificati di cui all’art. 4, comma 12 del D.Lgs. n. 502/92 che operino nel Servizio Sanitario della Regione Lazio e la cui assunzione sia avvenuta a seguito di concorso pubblico;
2) aver superato il periodo di prova;
3) non aver superato il periodo di comporto;
4) di non aver subito sanzioni disciplinari di sospensione dal servizio e non avere procedimenti disciplinari in corso;
5) avere la piena idoneità fisica al posto da ricoprire;
6) non avere cause ostative al mantenimento del rapporto del pubblico impiego;
7) nulla osta alla mobilità in uscita preventivamente rilasciato dall’Azienda di appartenenza;
8) non aver riportato condanne penali anche non definitive e di non avere procedimenti penali in corso per reati contro la pubblica amministrazione o per reati commessi nello svolgimento dell’attività oggetto del presente avviso, per i quali è già stato disposto il rinvio a giudizio.
Tutti i requisiti di ammissione devono essere posseduti, pena esclusione dalla partecipazione alla procedura di mobilità, alla data di scadenza del bando, nonché alla data dell’effettivo trasferimento.
DOMANDA DI AMMISSIONE
Nella domanda di ammissione all’avviso, redatta in carta semplice, secondo l’allegato n. 1) il candidato deve dichiarare, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, consapevole che, in caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, decadrà dai benefici eventualmente conseguiti fatte salve le responsabilità penali di cui agli artt. 75 e 76 del medesimo decreto, quanto segue:
a) il cognome, il nome, la data, il luogo di nascita, la residenza e il codice fiscale;
b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o cancellazione dalle liste medesime;
d) di essere dipendente con contratto di lavoro a tempo indeterminato dell’Azienda/Ente …………….. (una delle AA.OO – AA.SS.LL. o I.R.C.C.S. Pubblico del Servizio Sanitario Regionale) con il relativo indirizzo legale dal………… OVVERO
di essere dipendente con contratto di lavoro a tempo indeterminato di…………………………….(uno degli Istituti classificati di cui all’art. 4, comma 12 del D.Lgs. n. 502/92 che operino nel Servizio Sanitario della Regione Lazio) e di essere stato assunto mediante concorso pubblico;
e) di essere inquadrato nel profilo professionale di Collaboratore Professionale Sanitario – Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro;
f) di aver superato il periodo di prova;
g) di non aver superato il periodo di comporto;
h) di non aver subito sanzioni disciplinari di sospensione dal servizio e non avere procedimenti disciplinari in corso;
i) di non essere stato valutato negativamente a seguito di verifica annuale dell’attività svolta;
l) di avere l’idoneità allo svolgimento delle mansioni proprie del profilo professionali oggetto dell’avviso;
m) di non avere cause ostative al mantenimento del pubblico impiego;
n) gli eventuali titoli comprovanti il diritto di precedenza e/o preferenza di legge nella nomina previsti;
o) di non aver riportato condanne penali anche non definitive e di non avere procedimenti penali in corso per reati contro la pubblica amministrazione o per reati commessi nello svolgimento dell’attività oggetto del presente avviso, per i quali è già stato disposto il rinvio a giudizio;
p) il domicilio (ed eventuale recapito telefonico) o l’indirizzo di posta elettronica presso il quale deve essere fatta pervenire ogni necessaria comunicazione inerente all’avviso di mobilità.
I candidati hanno l’obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti d’indirizzo all’Azienda che non assume responsabilità alcuna nel caso di irreperibilità presso l’indirizzo comunicato;
q) l’autorizzazione al trattamento dei dati personali, ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003; i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti dall’ufficio competente per lo svolgimento della procedura e saranno trattati presso una banca dati, sia automatizzata che cartacea, anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo;
r) di accettare tutte le condizioni previste dal presente avviso;
s) che i fatti e gli atti indicati nel curriculum formativo e professionale in relazione alla domanda di partecipazione all’avviso pubblico di mobilità regionale, per titoli e colloquio, tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale, per la copertura di n. 2 posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro corrispondono a verità;
t) che i titoli e i documenti contenuti nell’elenco allegato e presentati in copia sono conformi agli originali in suo possesso.
La domanda deve essere accompagnata da copia di un valido documento di identità personale su cui deve essere apposta la propria firma leggibile, a pena l’esclusione.
La firma in calce alla domanda non deve essere autenticata, ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. n. 445/2000.
Non saranno ritenute valide le domande non sottoscritte.
Le dichiarazioni rese in modo generico o incompleto non saranno valutate.
La presentazione della domanda di partecipazione comporta l’accettazione senza riserva, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando e di tutte le norme in esso richiamate.
DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Alla domanda di partecipazione al presente avviso, redatta secondo lo schema esemplificativo, i candidati devono allegare:
a) un elenco dei documenti e dei titoli presentati;
b) nulla osta alla mobilità in uscita preventivamente rilasciato dall’Azienda di appartenenza;
c) curriculum formativo e professionale, redatto in carta semplice, datato e firmato;
d) copia, fronte e retro, di un documento di identità in corso di validità su cui deve essere apposta la propria firma leggibile, ai fini della validità dell’istanza di partecipazione.
L’Azienda si riserva di chiedere integrazioni, rettifiche e regolarizzazioni di documenti ritenute legittimamente necessarie.
Le domande incomplete non saranno ritenute valide e quindi non saranno ammesse alla valutazione.
Il curriculum deve contenere tutte le informazioni necessarie previste dalla certificazione sostitutiva per poter effettuare una corretta valutazione:
 i servizi devono essere indicati con l’esatta denominazione dell’Ente presso il quale il servizio è stato prestato, con le qualifiche rivestite, il tipo di rapporto di lavoro (tempo pieno, tempo definito, parttime), le date di inizio e fine dei relativi periodi di attività, nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, etc.) e quanto altro necessario per valutare il servizio stesso. Per i periodi di attività svolte in qualità di borsista, di incarico libero/professionali, etc. occorre indicare con precisione tutti gli elementi indispensabili alla valutazione (tipologia e monte ore mensile dell’attività, indicazione precisa del giorno, mese, anno di inizio e fine attività, sede di svolgimento della stessa).
In caso di servizio prestato nell’ambito del S.S.N. deve essere precisato se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del D.P.R. 761/79, in presenza delle quali il punteggio deve essere ridotto. In caso positivo è necessario precisare la misura della riduzione del punteggio.
I dati riguardanti il servizio prestato presso Case di Cura private devono espressamente contenere l’indicazione del regime di accreditamento con il SSN; in assenza di tale indicazione il servizio prestato non sarà considerato nei titoli di carriera ma eventualmente nel curriculum formativo e professionale.
 i titoli di studio devono essere indicati con: l’esatta definizione del titolo di studio, la data, sede e denominazione completa dell’istituto presso il quale il titolo è stato conseguito.
 Le informazioni relative alla partecipazione a corsi, convegni, congressi o seminari, dovranno essere complete di oggetto, società o ente organizzatore, data, luogo e durata di svolgimento, partecipazione in qualità di uditore o relatore e se era previsto l’esame finale.
In carenza o comunque in presenza di dichiarazioni non in regola, o che non permettano di avere informazioni precise sul titolo o sui servizi, non verrà tenuto conto delle dichiarazioni rese. Si precisa che, ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000, l’Amministrazione procederà ad idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese. Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decadrà dal rapporto di impiego conseguito sulla base della documentazione suddetta.
Non è ammesso alcun riferimento a documentazione esibita per la partecipazione a precedenti avvisi o comunque esistenti agli atti di questa Azienda. Non verranno prese in considerazione le domande di mobilità precedentemente inviate ed attualmente presenti agli atti dell’Azienda. Gli interessati dovranno presentare una nuova domanda nel rispetto delle indicazioni contenute nel presente avviso.
MODALITA’ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice, secondo lo schema allegato, indirizzata al Direttore Generale, dovrà essere fatta pervenire entro il 30° giorno a decorrere dal giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio e sul sito dell’Azienda:
1. tramite Posta Elettronica Certificata PEC personale del candidato al seguente indirizzo: protocolloumberto1roma@legalmail.it. La domanda con i relativi allegati deve essere trasmessa in un unico file in formato PDF unitamente ad una copia del documento d’identità valido entro il termine perentorio delle ore 23,59 del giorno di scadenza del termine del presente bando. Il messaggio dovrà avere per oggetto: “Avviso pubblico di mobilità regionale per il reclutamento di n. 2 CPS – Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro – BC87/17”. La validità della trasmissione e ricezione della corrispondenza è attestata, rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta dell’avvenuta consegna a mezzo PEC.
L’Amministrazione non si assume alcuna responsabilità in caso di impossibilità di apertura dei files.
Il canale della posta elettronica certificata potrà essere utilizzato a condizione che i documenti siano in formato previsto dalla normativa vigente (.pdf unico file) e firmato digitalmente oppure con firma autografa e scansione della documentazione compreso fronte/retro di un valido documento di identità.
Ogni comunicazione verrà inviata al candidato tramite posta elettronica all’indirizzo PEC del candidato, considerato valido ad ogni effetto giuridico.
La data di presentazione della domanda è attestata dalla ricevuta di accettazione.
Non si considereranno valide:
• Domande inviate da casella di posta semplice/ordinaria del candidato o di altra persona;
• Domande inviate da casella di posta elettronica certificata (PEC) intestata ad altra persona che non sia il candidato;
• Domande inviate ad altra casella di posta elettronica dell’Azienda.
2. consegnata presso l’Ufficio Protocollo dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Umberto I – Viale del Policlinico, 155 – 00161 Roma entro le ore 13.00 del giorno di scadenza del termine del presente bando. La busta dovrà riportare sul frontespizio la seguente dicitura “Avviso pubblico di mobilità regionale per il reclutamento di n. 2 CPS –Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro – BC87/17”.
Il termine per la presentazione della domanda è perentorio. Sono considerate nulle tutte le domande pervenute oltre il termine previsto.
L’eventuale riserva di invio successivo di documenti o titoli è priva di effetti e i documenti o i titoli, inviati successivamente alla scadenza del termine per la presentazione delle domande, non saranno presi in considerazione.
AMMISSIONE/ESCLUSIONE
I nominativi degli ammessi e degli esclusi alla partecipazione all’avviso saranno pubblicati nel sito aziendale nella sezione “Bandi di concorso”. Tale pubblicazione varrà come notifica ai candidati.
L’amministrazione potrà disporre in ogni momento, con provvedimento motivato, l’esclusione dall’avviso per difetto dei requisiti di ammissione prescritti dal bando.
CONVOCAZIONE DEI CANDIDATI
Il diario e la sede di svolgimento dei colloqui saranno pubblicati nel sito www.policlinicoumberto1.it nella sezione “Bandi di concorso”, non meno di venti giorni prima dell’inizio della prova medesima.
Le suddette convocazioni con l’indicazione della data, dell’ora e del luogo di svolgimento del colloquio costituiscono a tutti gli effetti formale notifica nei confronti dei candidati ammessi alla procedura in parola.
Il risultato della valutazione dei titoli sarà affisso nel locale adibito ai colloqui prima dell’effettuazione della prova.
All’atto della presentazione per sostenere il colloquio, i candidati dovranno esibire un documento d’identità valido.
I candidati che non si presenteranno a sostenere il colloquio nel giorno, nell’ora e nella sede stabiliti saranno dichiarati decaduti dall’avviso, qualunque sia la causa dell’assenza anche se non dipendente dalla loro volontà.
COMMISSIONE ESAMINATRICE E GRADUATORIA
Per la valutazione dei titoli e dei colloqui, in presenza di più domande, sarà nominata dal Direttore Generale una commissione che provvederà a determinare i criteri di valutazione dei titoli presentati e del colloquio, alla formulazione di una graduatoria sulla base della valutazione positiva e comparata da effettuarsi in base ai titoli di carriera, al curriculum formativo/professionale.
La commissione disporrà complessivamente di 100 punti, così ripartiti:
a. 40 punti per i titoli
b. 60 punti per il colloquio
I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
a. titoli di carriera massimo punti 20
b. titoli accademici e di studio massimo punti 6
c. pubblicazioni e titoli scientifici massimo punti 6
d. curriculum formativo/professionale massimo punti 8
Per il colloquio sono previsti massimo 60 punti.
Il colloquio si intende superato positivamente se il candidato ottiene un punteggio di almeno 36/60.
La Commissione procederà alla formulazione della graduatoria di merito sulla base della valutazione dei titoli di carriera, del curriculum, dei titoli professionali e del colloquio.
La graduatoria sarà approvata con deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Umberto I.
La graduatoria finale sarà pubblicata sul sito istituzionale www.policlinicoumberto1.it, sezione Bandi di Concorso.
CONFERIMENTO DEI POSTI
I vincitori della selezione saranno invitati ad assumere servizio entro i termini stabiliti dalla normativa contrattuale vigente e dalle norme regionali. Ai fini giuridici ed economici la mobilità decorrerà dalla data dell’effettiva immissione in servizio.
TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Ai sensi del D. Lgs. 196/03 e ss.mm.ii, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l’Unità Operativa Complessa Amministrazione del Personale dell’ Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Umberto I, per le finalità di gestione dell’avviso e saranno trattati presso una banca automatizzata anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per le finalità inerenti la gestione del rapporto medesimo.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dall’avviso. Le medesime informazioni potranno essere comunicate unicamente alle amministrazioni pubbliche direttamente interessate alla posizione giuridico – economica dei candidati.
Gli interessati godono dei diritti di cui alla citata legge, tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che li riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui il diritto di far rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Umberto I. Il responsabile del trattamento dei dati personali è il Direttore Amministrativo.
NORME FINALI
Con la partecipazione all’avviso è implicita da parte dei candidati l’accettazione di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando.
L’Azienda si riserva la facoltà, per legittimi motivi, di modificare, sospendere, o revocare in tutto o in parte il presente avviso o riaprire e/o prorogare i termini di presentazione delle domande, a suo insindacabile giudizio e in qualsiasi momento, senza che gli aspiranti e/o i graduati possono sollevare eccezioni, diritti o pretese e senza l’obbligo di notificare ai singoli concorrenti il relativo provvedimento.
L’assunzione in servizio dei vincitori potrebbe essere temporaneamente sospesa o ritardata in relazione ad eventuali norme che stabilissero il blocco delle assunzioni.
Per quanto non esplicitamente previsto nel presente bando si fa riferimento alla normativa vigente.
Il bando, completo di schema di domanda, sarà pubblicato integralmente sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio e sul sito istituzionale all’indirizzo: http://www.policlinicoumberto1.it, nell’area “Bandi di Concorso”.
Per eventuali chiarimenti, gli interessati potranno rivolgersi all’Unità Operativa Complessa Amministrazione del Personale di questa Azienda – Ufficio Stato Giuridico – Viale del Policlinico, 155 dal lunedì al venerdì – ore 10,00 – 12,00 telefono 06/49977709/12/15/16.
Il Direttore Generale
Dott. Vincenzo Panella




Close